Home Di tutto un po' Non solo Rugby: gli sports Gaelici

Non solo Rugby: gli sports Gaelici

 

IRFU LogoGli appassionati di Rugby, uno sport che anche in Italia vanta ormai un vasto pubblico di tifosi, conosceranno ed apprezzeranno la nazionale Irlandese di Rugby, il cui team vanta un medagliere di assoluto rispetto. Parlando ad esempio del torneo "Sei Nazioni", l'Irlanda lo ha vinto per 19 volte, ottenendo il Grande Slam per ben due volte e la Triple Crown in dieci edizioni. Il team irlandese, nato nel 1875, ha dovuto affrontare attraverso gli anni anche l'annosa questione della divisione politica e geografica della nazione: in ossequio alla presenza nella Nazionale di giocatori provenienti sia dall'Eire che dalle Six Counties, l'IRFU (Irish Rugby Football Union) ha adottato come vessillo ufficiale il trifoglio -shamrock - simbolo Irlandese per tradizione; inoltre, prima di ogni partita vengono suonati tanto l'inno uffciale dell Eire - Amhrán na bhFiann - che Ireland's call, appositamente composto nel 1995 per i giocatori dell'Ulster.

 

Molti i nomi celebri nel 15 irlandese, tanto per citare i due al presente più famosi ricordiamo Brian O'Driscoll, attuale capitano della squadra, con 117 presenze in nazionale ed il fortissimo Ronan O'Gara, 122 presenze, tra i pochissimi marcatori al mondo ad aver superato i 1000 punti.

Nonostante le ottime prove della nazionale Irlandese, il Rugby resta però un gioco d'origini inglesi, nato nel 1823 nella Public School dell'omonima cittadina dall'estro di uno studente, William Webb Ellis; è logico pertanto che gli Irlandesi, così orgogliosi delle loro radici celtiche e delle tradizioni ad esse connesse, siano legati anche ai tipici sports Gaelici: il Football gaelico, l'Hurling ed il Camogie. 

 

La GAA - Gaelic Athletic Association - è l'organizzazione amatoriale fondata nel 1884 che riunisce e promuove questi sports ed è proprietaria del celebre Croke Park di Dublino, tempio indiscusso di queste attività sportive.

Il terreno di gioco usato per il football gaelico e per l'hurling è identico, per facilitare la pratica di entrambi gli sports: ricoperto da un tappeto erboso, più ampio di un campo da rugby (130-145 metri di lunghezza per 80-90 di larghezza), presenta alle due estremità due porte con una particolare foggia ad H; al di sotto della barra orizzontale esiste una rete (come nel calcio). Il punteggio è uguale sia per il football Gaelico che per l'Hurling: il "point" vale 1 punto e si ha quando la palla passa tra i due pali verticali al di sopra della traversa; il "goal" vale 3 punti e si ha mettendo la palla nella rete tesa sotto la traversa.

Esaminiamo ora più da vicino le caratteristiche di queste discipline.

 

Hurling - Lománaíocht

Si pensa che questo sport sia il più antico gioco "da campo" conosciuto, facendo risalire le sue origini alla venuta dei Celti in Irlanda, circa 2000 anni fa. In origine, più che squadre, erano interi villaggi a sfidarsi accanitamente e l'incontro, che coinvolgeva centinaia di giocatori, poteva durare anche diversi giorni... oggi ci si limita a 15 giocatori per squadra e due tempi di 30  minuti ciascuno.
L'Hurling viene praticato con una mazza di legno, chiamata "hurley" (detta camán in Gaelico), la cui estremità è curvata ed appiattita verso l'esterno, per permettere di colpire una pallina di pelle ("sliotar"), il cui diametro è di 25-35cm. Scopo del gioco è mettere la palla in rete (goal = 3 punti) o tra i due pali sopra la traversa (point = 1 punto). La porta è difesa da un portiere, la cui mazza presenta un'estremità appiattita di dimensioni doppie rispetto a quella degli altri giocatori, per agevolare la presa della pallina che viaggia velocissima (un buon colpo assestato con l'hurley imprime allo sliotar una velocità di oltre 150 km. orari e può far percorrere alla pallina distanze superiori ai 110 metri!!).

La pallina può essere portata avanti tenendola in mano, ma per non più di quattro passi consecutivi, dopodichè deve essere colpita con l'hurley mentre è in aria o a terra, oppure può essere fatta rimbalzare sull'hurley e poi in mano, ma è proibito effettuare questa manovra per più di due volte; per evitare questa restrizione, occorre essere molto abili nel correre bilanciando la pallina sull'hurley, per portarsi sotto rete.

 

 

Camogie - Camógaíocht

Si tratta in pratica dell'hurling femminile; ideato nel 1900, si gioca con regole molto simili al corripondente maschile; le eccezioni consistono nella dimensione della pallina, che è leggermente più piccola, e nel divieto di contatto fisico con l'avversario; è inoltre possibile colpire la mazza dell'opponente con la propria, cosa invece proibita nell'hurling.

 

 

Football gaelico - Peil Ghaelach (oppure Caid)

Sport diffusissimo in Irlanda, viene giocato in due tempi da 30 minuti ciascuno; le squadre sono composte da 15 giocatori e le regole di gioco sono in mix tra quelle del Calcio e quelle del Rugby.

Anche in qesto caso lo scopo del gioco è fare goal, mettendo la palla nella rete avversaria, e - come nell'hurling -  valgono anche i punti fatti tra i pali oltre la traversa. La palla usata nel Peil Ghaelach è rotonda, ma leggermente più piccola di quella per il Calcio; come nell'hurling, dopo quattro passi deve essere portata avanti con una combinazione di calci, passaggi col pugno ai propri compagni oppure facendola cadere in corsa sul piede e quindi calciandola di rimbalzo verso le proprie mani (solo). Si tratta di un gioco molto veloce e spesso di contatto (analogamente al rugby, esistono i placcaggi, da effettuarsi però spalla a spalla con l'avversario oppure direttamente sulla palla che è tra le sue mani colpendola con il pugno), ma non vengono usati caschetti, né altro genere di protezioni.

 

 

  


 

Tutti gli sports Gaelici sono giocati anche dai bambini, ed ogni paese può vantare una squadra "under six" che affianca quella adulta, ma non pensate che per i giovanissimi si tratti "solo di un gioco": anche nelle partitelle amichevoli del sabato pomeriggio non è raro vedere questi pulcini tramutarsi in spietati e combattivi galletti!!